­

Le Apparizioni o Fasi delle stelle inerranti di Claudio Tolemeo

Di |Novità editoriali|

20 giugno 2017

E’ uscito in questi giorni, a cura di Lucia Bellizia, la traduzione dell’opera di Claudio Tolemeo intitolata Apparizioni delle stelle inerranti e raccolta di indicazioni sui mutamenti del tempo. Il testo è stato pubblicato dalla Casa Editrice InSedicesimo e fa parte della collana Storia e Filosofia della Scienza, diretta da Paolo A. Rossi e Ida Li Vigni.

nnn

copertina-2

ccc

Alla traduzione dal greco (in assoluto la prima nella sua interezza) viene abbinato un ampio commento (di carattere filologico e storico) sulla genesi e sul contenuto di questo trattato, che è conosciuto anche come Le Fasi e che contiene indicazioni sui mutamenti del tempo in concomitanza della levata o del tramonto eliaco di trenta stelle di prima e seconda magnitudo.

Nel libro troverete anche:
1) una ricostruzione della biografia di Claudio Tolemeo;
2) un breve commento sulle sue opere di carattere astronomico ed astrologico;
3) cenni sull’uso dei calendari astro-meteorologici (parapegmi) nell’antica Gracia;
4) indicazioni sull’uso delle stelle fisse sia in astrologia cattolica che genetliaca…..
…. e molto altro ancora, come è possibile vedere scorrendo l’indice:

vvv

indice

Riportiamo qui di seguito uno stralcio della prefazione, in cui la curatrice dichiara:

“La realizzazione di questo libro ha coinciso per me con quella di un desiderio che avevo da tempo: tradurre un’opera di Claudio Tolemeo a torto considerata minore e commentarla dal punto di vista storico, astronomico ed astrologico. In buona sostanza ho potuto fare insieme due delle cose che amo di più: tradurre dal greco antico e parlare di stelle. Le stelle, ecco… care oggi solo agli astrofisici e ai poeti, ma neglette dai più, che non attribuiscono loro alcun significato e soprattutto alcuna influenza. Diverso il pensiero di chi un tempo, per il lunghissimo periodo che precedette la divulgazione da parte di Sir Isac Newton della legge universale di gravitazione, riconobbe ed accettò un’altra legge: quella astrologica in senso lato, che doveva la propria validità all’assunto che l’intero mondo della natura è governato e diretto dal movimento dei cieli e dei corpi celesti. E’ in questa filosofia naturale che si inserisce un trattato come quello delle Apparizioni o Fasi, in cui al primo o all’ultimo apparire di alcune stelle vengono associati cambiamenti del tempo: i due fenomeni sono collegati tra di loro e in presenza dell’uno compare l’altro (o piuttosto l’uno è causa dell’altro). Il sentire dell’uomo moderno è cambiato e il progresso tecnologico ha certo portato innumerevoli vantaggi; ha richiesto tuttavia, credo, un pesante tributo: il progressivo irreversibile distacco dalla natura. Il cielo non è vissuto più come omniabbracciante e non ci sente più come parte di un tutto. Questo lavoro nacque come tesi di laurea in Filologia greca; l’ho poi ampliato e corredato con un certo numero di figure, che mi auguro ne renderanno più agevole la comprensione: l’obiettivo ultimo, spero raggiunto, è quello di far conoscere il pensiero di Claudio Tolemeo, che fu studioso a tutto tondo, astronomo, ed in quest’occasione astro-meteorologo. Il passo dall’uso delle stelle nell’astrologia cattolica a quello nella genetliaca è stato per me quasi obbligato, visto che all’autore delle Apparizioni o Fasi si deve anche la Tetrábiblos: e ho voluto dunque chiudere con qualche breve nota sul suo pensiero e su quello dei suoi commentatori sugli effetti delle inerranti in una genitura.”

Questo libro è destinato a chi desidera che le opere di coloro che ci hanno preceduto non vadano perdute e/o dimenticate ed in particolare agli appassionati di astronomia ed astrologia antiche. Per ogni ulteriore informazione, rivolgersi alla curatrice (lucia.bellizia@tin.it).

Di ritorno dal XVII Convegno Astrologico Torinese

Di |Eventi|

6 giugno 2017

Si è svolto a Torino, nelle giornate del 3 e 4 giugno, il XVII Convegno Astrologico Torinese, organizzato dall’ottima Grazia Mirti e dal suo staff: l’evento, di cui avevamo dato annuncio al link http://www.apotelesma.it/2017/04/25/xvi-convegno-astrologico-torinese-torino-3-4-giugno-2017/ aveva quale argomento L’astrologia delle previsioni. Possiamo dire senza tema di smentita che si è trattato di un evento perfettamente riuscito: pubblico numeroso e partecipe, relatori all’altezza delle attese, relazioni varie e tutte di grande interesse. Due giornate trascorse in un clima di serenità e di condivisione: si respirava a pieni polmoni il piacere di stare insieme. Il nostro Presidente, Lucia Bellizia, che vediamo qui di seguito in alcune foto, ha portato un proprio contributo con un saggio dal titolo Di là dallo Stige, che aveva come argomento la durata della vita: nella Tetrábiblos (III, 10) Claudio Tolemeo dà infatti notizia di una singolare tecnica, l’orimea. Si tratta di un procedimento che permette di prevedere gli anni destinati al nativo, laddove il pianeta governatore della vita cada nel secondo quadrante e cioè nella zona del tema natale che si situa tra il Medio Cielo ed il Discendente; all’esame delle opinioni, espresse al riguardo dai principali commentatori del maestro alessandrino, la relatrice ha fatto seguire un esempio. Chi volesse leggere l’intervento da lei presentato, lo troverà a breve tra gli Articoli di questo sito.

vvv

interventotorino2017

Lucia Bellizia illustra la tecnica dell’orimea

vvv

con-ciro-e-daniela-2

Daniela Boscotrecase, Lucia Bellizia, Ciro Discepolo

vvv

con-tonino-2017

Lucia Bellizia a Antonino Anzaldi

vvv

con-anna-graziano-etc

Foto di gruppo:
Anna Gattai, Lucia Bellizia, Graziano Vagnozzi, Rocco Pinneri, Marco Gambassi

vvv

Il sabato si è concluso con una piacevole cena in terrazza a casa Mirti, sotto il complice manto delle stelle; la serata è stata tuttavia rattristata dalle notizie che giungevano da Piazza San Carlo, dove si erano radunati moltissimi tifosi juventini, desiderosi di assistere alla proiezione su maxi-schermo della finale di Champions League Real Madrid – Juventus: per motivi ancora imprecisati vi sono state all’improvviso tra i convenuti scene di panico, con conseguente fuga disordinata. Moltissimi i feriti: le sirene delle auto-ambulanze hanno animato a lungo la notte.

Tornando all’astrologia, domenica mattina invece è stata Grazia Mirti a intrattenere il pubblico con una piacevolissima conversazione sulle varie tecniche previsionali: ha illustrato anche, con numerosi esempi il proprio metodo. Sempre ricche di saggezza e di bon ton le sue parole.

Decisamente uno dei Convegni Torinesi più interessanti cui abbiamo partecipato ed assistito. Chi volesse acquistare gli Atti può scrivere a astrologiacongraziamirti@gmail.com.

Nono compleanno della nostra Associazione!

Di |Eventi|

21 maggio 2017

Si è tenuta ieri (presso la Sala Riunioni dell’Hotel Rex, in Via Oreste De Gaspari, 9 Genova) l’annuale assemblea della nostra Associazione per procedere all’approvazione del rendiconto economico anno 2016 e per presentare i programmi per l’anno 2017. Si è provveduto inoltre al rinnovo triennale delle cariche sociali, che erano in scadenza: il Consiglio Direttivo ed il Presidente uscenti sono stati riconfermati all’unanimità dai soci.

Terminata l’assemblea hanno avuto luogo:

*    alle h. 18 una conferenza del Presidente Lucia Bellizia dal titolo “Gli oscuri percorsi della mente”;
*   alle h. 20 la cena sociale in locale presso Il Ponte di Via Pisa.

Siccome l’Associazione fu fondata il 6 maggio 2008, abbiamo inteso festeggiare a cena (un poco in ritardo in verità!) anche il suo nono compleanno.
Ecco la torta beneaugurante:

vvv

torta2017

Nove anni…..

vvv

La partecipazione alla conferenza ed alla cena (ampiamente annunciate anche tramite Facebook) erano aperte ai soci e ai non soci previa prenotazione e ci hanno lasciato del tutto soddisfatti. La conferenza è stata infatti l’occasione per ripercorrere le tecniche sui “mali dell’animo” e la cena quella per conversare amabilmente e gustare la buona cucina ligure e non de Il Ponte. Vista la bella serata (un po’ fredda in verità!) ci siamo avventurati poi sulle alture di Genova, per un’osservazione guidata delle stelle con binocolo e telescopio: altra esperienza veramente proficua! Abbiamo profittato infatti dell’esperienza di un allievo, che vanta un’ottima e decennale esperienza quale astrofilo militante.

Buon Compleanno Apotélesma e avanti tutta!