6 giugno 2011

Week end trascorso a Torino per partecipare ai lavori dell’XI edizione del Convegno Astrologico Torinese, organizzato dall’ottima astrologa ed amica Grazia Mirti. Sabato 4 si sono alternati al microfono numerosi e validi studiosi, che hanno onorato con maestria l’argomento proposto quest’anno: il ruolo degli aspetti in un tema natale. Tra gli altri, alcuni volti ben noti e cari ad Apotélesma, quali Anna Gattai, Christiane Nastri, Marisa Paschero, Marco Gambassi, Graziano Vagnozzi ed in particolare Patrizia Nava, nostra socia, che ha presentato (superando alcuni disguidi tenici, che l’hanno costretta a parlare per ultima) l’annunciato saggio dal titolo Messaggeri di luce: l’aspetto di Traslazione. Alle h. 16 c’è stata la consegna all’amica Chiara Capone del Premio Serena Foglia 2011, quale riconoscimento per i suoi meriti editoriali e per la passione che profonde nella propria opera di divulgazione della nostra disciplina.

 Capone

A Chiara Capone (a sinistra) viene consegnata da Grazia Mirti (a destra)
una serigrafia di Emanuele Luzzati raffigurante i 12 segni dello Zodiaco

Alle h. 16,30 intervista fuori programma a Joe Fallisi, giunto per portare un breve contributo sugli aspetti in quanto consonanze musicali. E’ stata l’occasione per Lucia Bellizia di consegnargli la traduzione dal latino del XV capitolo dell’Astrologia Gallica di Morin de Villefrance, capitolo che sarà inserito in un libro che Joe sta scrivendo sull’Emisfero Sud, argomento questo caro al nostro Presidente, che lo ha a sua volta illustrato nel proprio saggio L’Emisfero Sud: Riflessioni sul ciclo illuminativo del Sole  (http://apotelesma.it/upload/L’Emisfero_Sud.pdf). Speriamo dunque di veder pubblicato il libro e di poterlo presto gustare!

Fallisi

Grazia Mirti (a sinistra) presenta Joe Fallisi assistita da Lucia Bellizia (a destra)

Ci sono piaciuti di questo Convegno l’atmosfera sempre misurata, la partecipazione attenta del pubblico, la varietà dei temi natali commentati. Anche Lucia Bellizia ha presentato una sua relazione, Ritratti, della quale ha esposto per ovvi motivi di tempo solo una piccola parte: l’obiettivo era, ad ogni modo, quello di mostrare, con un esempio, come la valutazione delle condizioni accidentali dei pianeti sia strumento indispensabile per trarre giudizi sulla loro forza ed operosità. E il piccolo assaggio è servito allo scopo.

 LuBe

Lucia Bellizia illustra Ritratti

A sera la splendida terrazza di Grazia ed Elisabetta Mirti, impeccabili padrone di casa, ci attendeva per la consueta cena di gala. Per fortuna la pioggia, che ci aveva tormentato per tutto il giorno (per poi riprendere incessante in quello successivo) ci ha concesso una tregua, permettendoci di conversare amabilmente sotto le stelle. L’indomani mattina, domenica 5, ci siamo trovati nuovamente all’Hotel Concord per ascoltare il Seminario di Grazia Mirti sugli aspetti: numerosi gli esempi e gli spunti di riflessione. A seguire pranzo al Ghiottus Taberna di Via Rattazzi, dove l’amica Chiara Capone ha voluto invitare i partecipanti al Convegno, relatori e pubblico. Presente tutta la sua famiglia, compresa sua madre, la mitica Bianca Ferrari, che rivediamo sempre con estremo piacere. Nel primo pomeriggio abbiamo fatto poi ritorno a Genova, stanchi ma felici, come nella migliore tradizione: ci dichiariamo dunque veramente soddisfatti di questo ricco e piacevole fine settimana.