­

Riguardo Lucia Bellizia

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Fino ad ora Lucia Bellizia ha creato 351 articoli del blog.

Almanacco per Astrologi 2023

10 ottobre 2022

Proponiamo anche quest’anno, con estremo piacere, l’Almanacco astronomico per Astrologi a cura di Giancarlo Ufficiale. Redatto da un vero conoscitore dell’argomento, si rivela per il lettore strumento utilissimo per fondare i propri giudizi sui moti reali del cielo.

Come negli anni precedenti l’Almanacco reca all’inizio (in alto a destra) una piccola foto di Kicca, la micia di Giancarlo: la bestiola adesso si trova, come i nostri Asmodeo, Bonci e Cece, al Ponte dell’Arcobaleno. E’ lì che giocano insieme ed attendono coloro che furono per essi compagni di vita e di studi e che non smettono un attimo di ricordarli, anche se poi, inteneriti, decidono di ospitare qualche nuovo felino, che si aggiunge amorevolmente ai precedenti senza tuttavia prenderne il posto. Come è accaduto per Nahemah, che è ora la nuova Team Manager della nostra Associazione.

Come l’anno scorso Giancarlo ha voluto dedicare l’Almanacco a Gabriele Ruscelli, motivando la sua scelta con questa parole: “giacché il suo ricordo non è sparito dalla mia essenza umana – così come quello della gatta Kicca presente nella piccola foto sotto il titolo -, e desidero che non scompaia neppure dai non molti volonterosi che consultano e/o si avventurano in queste pagine. Quindi anche nella presente edizione troverete alcuni brani tratti dagli scritti di Gabriele. Invero sono prevalentemente gli stessi proposti nel 2022, ma non senza ragione. La loro rilettura da una parte rinnovella ciò che Gabriele ha voluto condividere con la comunità astrologica, ma soprattutto induce ognuno di noi a riflettere nuovamente sulle molte implicazioni che essi sollecitano”.

Queste poi le parole della prefazione all’Almanacco vero e proprio:

“Sosteniamo da tempo che i fenomeni celesti costituiscono il presupposto essenziale per una corretta investigazione astrologica. I moti di Luminari, pianeti e stelle tanto nella Sfera Celeste che nella Sfera Locale devono essere ben conosciuti dall’interprete per un giudizio che sia il più puntuale possibile, perlomeno nei limiti imposti dalla dottrina e dalla capacità del singolo, professionista, ricercatore o appassionato che sia. Ciò che qui segue delinea il mio personale contributo, affinché attraverso schemi e tabelle gli eventi celesti salienti relativi al 2019 siano facilmente individuabili, in modo da trarne interpretazioni proficue tanto per l’astrologia genetliaca che per quella cattolica.
L’Almanacco 2023 è suddiviso in varie sezioni:

1 – eclissi di Sole e di Luna;

2 – calendario lunare;

3 – calendario solare;

4 – calendario dei pianeti;

5 –tabelle di aperture delle porte e di accerchiamenti (altrimenti noti come assedi od obsessio) della Luna;

6 – calendario riassuntivo dei fenomeni citati dal n. 1 al n. 5;

7 – apparizione di comete visibili ad occhio nudo;

8 – stelle, le loro fasi e il calendario delle fasi;

La scelta di porre al primo posto le eclissi non è casuale. Infatti queste costituiscono il fenomeno più eclatante delle variazioni luminose, che compongono il fondamento su cui si erige l’intero edificio dell’astrologia tradizionale (o classica che dir si voglia). Seguono poi gli eventi dei Luminari, sulla cui importanza è superfluo soffermarci, essendo almeno questo un principio condiviso da ogni scuola di pensiero.  Della Luna segnaliamo le quattro fasi principali, evidenziando in grassetto nero le sizigie che precedono l’entrata del Sole in un Segno Tropico ed in grassetto rosso le sizigie eclittiche. Da questa edizione riferiamo anche della λ dei Luminari nelle 4 fasi. Ed inoltre i Nodi ed i Ventri, sempre utili all’interprete accorto e sapiente. Nella tabella degli apogei e perigei lunari sono evidenziati in grassetto quelli assoluti, ossìa la distanza massima e minima del satellite dalla Terra: chi si occupa di Luna Nera dovrebbe trarne una qualche riflessione. Infine riproduciamo le tabella della Prima ed Ultima Visibilità della Luna alle latitudini di Milano, Roma e le occultazioni planetarie della Luna.

Del Sole segnaliamo non solo l’ingresso nei Segni, ma anche le Congiunzioni e le Opposizioni ai pianeti, evidenziando – lì dove si forma – l’eventuale kazimi. In merito a quest’ultimo è doveroso precisare che non ci siamo attenuti alla versione strettamente fisica, ossia della differenza in Latitudine di 0°16’, ma a quella per così dire più liberale che le assegna 1°. In effetti i 16’ costituiscono – per i pianeti esterni – una vera e propria occultazione del pianeta alla vista, e per i pianeti interni o una mini–eclisse nel caso della Congiunzione inferiore o di un’occultazione nel caso della Congiunzione superiore. L’estensione di questa misura a 1° segnala la presenza dell’astro nella corona solare o comunque in quella zona così illuminata dai raggi solari da impedirne la visibilità. Perciò gli influssi non differiscono in un caso o nell’altro.

Per i pianeti, oltre ai consueti fenomeni segnalati nelle Effemeridi, abbiamo concesso un certo risalto alle fasi eliache (o epicicliche): Congiunzione al Sole, tempi di invisibilità, levate e tramonti eliaci, stazionarietà mattutina e vespertina. Eventi che per primi devono essere investigati da un astrologo che abbia idea di quel che sta facendo. Riferiamo anche gli incontri per Parallelo e Controparallelo di Declinazione. Sono riportati inoltre Nodi e Ventri, le magnitudini massime e minime, apogei e perigei, le tabelle relative alle Aperture delle Porte e le congiunzioni ed opposizioni planetarie complete delle Latitudini degli astri. Chiude il Calendario di tutti i fenomeni astronomici dettagliati in precedenza. Mi è parso uno sforzo utile a beneficio di coloro che hanno la bontà di consultarci.

Criteri analoghi abbiamo seguìto per i calendari dedicati alle fasi delle stelle, 128 in questa edizione, sebbene limitandoci a quelle principali: levata e tramonti eliaci, sorgere e tramonti cosmici, con tabelle dedicate a sei località italiane, scelte non solo in base all’estensione territoriale, ma anche alla latitudine geografica, in modo da coprire in modo soddisfacente l’intero territorio nazionale. Poi un Calendario riepilogativo delle predette fasi per quelle sei località, credo di utilissima consultazione. Tabelle, infine, anche per le loro posizioni equatoriali ed eclittiche. Tutte le ore riportate nell’Almanacco sono in Tempo Universale.“

Come si può notare, nell’Almanacco sono riportati tutti i fenomeni celesti più significativi e la consultazione diviene veramente imprescindibile per lo studioso.
Auguriamo perciò buona lettura, certi di aver pubblicato qualcosa che vale.

Ecco come si è svolto il XV Convegno dell’Associazione Apotélesma

9 ottobre 2022

Ha avuto luogo ieri, domenica 8 ottobre a Genova, il XV Convegno annuale della nostra Associazione, dal titolo Così per la lor via vanno le stelle. L’evento è stato trasmesso on line (piattaforma Zoom); il programma è stato purtroppo solo parzialmente rispettato, in quanto una delle relatrici ha dovuto dare forfait a seguito di gravi problemi personali. Nessun problema: sarà sicuramente dei nostri in una prossima occasione. E’ stato proiettato, a conclusione, il filmato che Felice Stoppa, curatore del sito Atlas Coelestis, ha voluto dedicare alla nostra Associazione ed è visibile al seguente sito.
Crediamo che il pubblico sia rimasto soddisfatto dell’evento, da quanto ci è stato possibile sentire.
Appena possibile invieremo a partecipanti e relatori gli Atti, che sono al momento in stampa.
ccc

prima-slide

ccc

Vista poi la cattiva qualità delle foto, pubblichiamo qualcuna delle slide che i relatori hanno proiettato a corredo dei loro interventi:

ccc

daniels

Le stazioni lunari: i lunistizi
Tania Daniels 

ccc

gazis

Thomas Gazis

ccc

confini

La dottrina dei confini 
Lucia Bellizia

ccc

Molte le iniziative che sono nelle nostre intenzioni e dunque alla prossima.
Seguiteci, come associati o come fan!

XV Convegno dell’Associazione Apotélesma: il programma

3 settembre 2022

Avrà luogo sabato 8 ottobre 2022 il XV Convegno della nostra Associazione. Ecco il programma dell’evento:

b

scaletta-lavori-senza-prezzo

b

Attendiamo il pubblico che vorrà collegarsi ed accompagnarci in una giornata, che si annuncia, grazie a relatori di indubbio spessore ricca di suggestioni e di contributi.

b

XV Convegno dell’Associazione Apotélesma

30 agosto 2022

Sabato 8 ottobre avrà luogo a Genova il XV Convegno annuale della nostra Associazione. Sarà possibile seguire l’evento, solo su prenotazione, on line (piattaforma Zoom). 
 b
 °°°
E per la loro via vanno le stelle
b
°°°
… semplici spettatrici o causa efficiente delle vicende di questo mondo sublunare? partecipi del nostro destino o del tutto indifferenti ad esso? Interrogativi che dalla notte dei tempi agitano la mente umana, ricevendo da astronomi, pensatori, filosofi e studiosi di astrologia antica risposte molteplici e spesso opposte o contrastanti.
b
b
immagine-logo
 b
L’immagine-logo del Convegno
b

B

Questo l’elenco dei relatori (in ordine alfabetico) e il contenuto delle loro relazioni:

* Lucia Bellizia
  La dottrina dei confini
I “Termini” (ὅρια, letteralmente “confini”) sono una suddivisione irregolare di ogni segno, che attribuisce a ciascuno dei cinque pianeti (e, in alcuni sistemi, al Sole o sia al Sole che alla Luna) la signoria astrologica di un certo numero di gradi. Il saggio intende fare il punto sulle testimonianze antiche a noi pervenute in demotico e greco (ostraka, papiri, manoscritti, testi) e sul commento ad esse riservato ad oggi da storici e filologi.
* Tania Daniels
  Le stazioni lunari: i lunistizi
Il ciclo sinodico dei nodi lunari è di 18.6 anni. La relatrice esplorerà l’importanza della declinazione lunare nella prassi quotidiana e il ruolo che giocano le sue due stazioni, conosciute sin dai tempi delle grandi costruzioni megalitiche, Quando la luna arriva sia alla sua massima possibile declinazione, l’equivalente del solstizio estivo, sia, 9 anni dopo, si ferma al suo minimo, l’equivalente del solstizio invernale.
* Thomas Gazis
   Da Giovanni Abramo al cardinale Isidoro di Kiev. Un rinascimento astrologico bizantino-russo.
Nel XIV secolo Bisanzio viveva un rinascimento inaspettato e prematuro. L’astrologia, che era quasi scomparsa nei secoli precedenti, stava tornando in modo dinamico! Già alcune importanti figure astrologiche come Psello, Metochite e Gregoras avevano prodotto opere notevoli. Poi, la fiaccola passò a un altro astrologo bizantino di spicco, Giovanni Abramo, che creò la scuola astrologica più prestigiosa di quel periodo. Si laurearono da questa scuola alcuni dei principali astrologi bizantini del XIV e XV secolo e persino il cardinale Isidoro di Kiev.
* Laura Malinverni
   Non è vero ma ci credo. L’Astrologia Elettiva rinnegata ma ben presente a Milano ai tempi di Francesco Sforza e lo sconosciuto oroscopo di fondazione di Sforzinda-Milano del 1460: tra stelle e potere, il progetto ideale e magico del Filarete e altri misteri.
La pianta della città ideale che il Filarete per primo tratteggia a Milano, Sforzinda, discende dalla rotazione di 45° di due quadrati uguali, a formare una stella a otto punte inscritta in un cerchio: era il cosmogramma che mostrava la struttura armonica e geometrica del cosmo, il diagramma dell’ordine universale e della rete di corrispondenze fra microcosmo e macrocosmo. Questo sottinteso pitagorico-platonico di un’armonia prestabilita fra mondo e uomo fu comune ai grandi toscani che non a caso da Firenze vennero a Milano alla corte degli Sforza, Filarete prima e Leonardo poi. E se per l’uomo era possibile stilare l’oroscopo di nascita, allora Filarete concludeva che era necessario cercarne uno per ogni edificio creato dall’uomo, e così pure per un’intera città, in base “al momento propizio per il suo avvenire”. Gli astrologi di corte, interpellati da Francesco Sforza per determinare quale fosse il momento migliore per la posa della prima pietra di Sforzinda, stabilirono l’anno, il giorno, l’ora e i minuti della nuova Milano. Benché lo Sforza mostrasse di non voler curare tutte le “subtilità” degli astrologi, si faceva prescrivere attraverso le “Elezioni” giorno, ora e minuti per l’ingresso del suo castellano nel Castello di Milano, mettendo in campo anche la data della sua nascita, quella del castellano e quella dell’inizio dei lavori al Castello… I simboli, i codici, le “cifre” dalla filosofia e delle stelle si calavano nel reale coinvolgendo la politica e la cancelleria sforzesca, con ipotesi “segrete” di grande suggestione.
* Paolo Aldo Rossi
  ‘l volgersi al gran libro della natura,
che è ‘l proprio oggetto della filosofia
La cosmogonia del XVI secolo e dell’inizio del XVII: Copernico, stesura e fortuna del De Revolutionum Orbium Caelestium, la prefazione di Osiander; Galileo e la sua adesione al copernicanesimo, gli sviluppi della nuova dottrina fino a Keplero, l’ultimo competente astronomo e matematico a ritenere vero che l’astrologia potesse avere una base concreta.
* Antonella Sannino
  Omnia ex necessitate fieri, et nihil libere
“Poveri malvagi corpi celesti”
La relazione presenta l’idea di destino nella duplice accezione di necessità e causalità astrale nella produzione di Guglielmo d’Alvernia, intellettuale di spicco del secolo tredicesimo. In linea con diversi autori della tarda antichità quali, Plotino e l’anonimo autore dell’Asclepio, egli usa due categorie esplicative per definire il fato: una sostanziale [ciò che è], l’altra funzionale [come opera].
L’obiettivo è mostrare come Guglielmo prenda in considerazione, non solo la relazione tra Dio provvidente e res humanas, ma anche quella tra res naturales e astri.
* Stefano Stefani
  Astrologia e Spagyria, relazione tra i due mondi e applicazione naturopatica.
La Spagyria e l’Alchimia sono argomenti strettamente correlati con l’Astrologia Classica. Anche se qualche autore non tratta l’astrologia, nella maggioranza dei casi essa cadenza i tempi dell’operatività di alchimisti e spagyristi di ogni luogo e tempo. A partire dai concetti che appartengono alla religione siderale e da quelli espressi da Paracelso, con il sostegno dell’astrologia egizia, si vuole condividere un metodo di astro-diagnosi applicata all’uso di rimedi spagyrici.
***
Interverrà con la proiezione di un video Felice Stoppa (Atlas Coelestis), nostro storico partner; saranno anche presentate delle novità editoriali.
Attendiamo tutti coloro che vorranno farci compagnia in una giornata che si annuncia densa di spunti. Per ogni ulteriore informazione, relativa alla partecipazione al Convegno e alla consegna degli Atti, si prega contattare info@apotelema.it
 °

Testimonianze dell’Astrologia Antica – Convegno

15 maggio 2022

Avrà luogo l’11 giugno 2022 presso la sala dell’Antony Hotel,  Campalto (a metà strada fra Mestre ed il centro di Venezia) il Convegno dal titolo Testimonianze dell’astrologia antica. Questo il programma:

locandina-di-venezia

Il programma

v

L’evento è organizzato da Mario Costantino e trovate ogni informazione utile all’iscrizione e al pernottamento in Hotel, per chi venisse da fuori, a questo link. Anche Lucia Bellizia è stata cortesemente invitata e porterà una relazione dal titolo Testimonianze dell’Egitto ellenizzato, nella quale verrà ricordato il contributo, dato dai papiri in greco di provenienza egizia, alla conoscenza delle antiche tecniche astrologiche. Vi aspettiamo numerosi nella splendida cornice lagunare!

 

Pasqua 2022

16 aprile 2022

A tutti nostri simpatizzanti, lettori, amici un caldo augurio di Buona Pasqua da Lucia Bellizia e da Nahemah, Team Manager della nostra Associazione!

x

pasqua-2022

v
Micia Nahemah, Team Manager della nostra Associazione Culturale

v

Specchio, specchio delle mie brame….

27 febbraio 2022

diverrò io il più ricco del reame?

Su cortese invito di Accademia Live Astrology Lucia Bellizia ha tenuto oggi un seminario sul tema della ricchezza. Argomento con il quale molti, se non a tutti, siamo chiamati a confrontarci.

È scritto dunque nel destino del singolo, se si diverrà ricchi? Dipende dalla capacità professionale? dalla fortuna? o è meglio optare per un ricco matrimonio seguito da ricco divorzio? Già gli autori antichi (Tolemeo, Manetone, Vettio Valente, Doroteo) si posero questo interrogativo ed indicarono quali componenti del tema natale si debbano osservare per avere una risposta. Il loro dettato è stato ripercorso con l’aiuto di numerosi esempi.
 …
 reflections-1893-by-john-william-godward


John William Godward

Reflections – 1893

L’evento ha avuto luogo on line dalle 16 alle 18: un grazie agli organizzatori e ai partecipanti, che hanno attentamente seguito la relatrice nella sua esposizione.

23 gennaio: seminario su Sirio e le altre stelle

Genova, 3 gennaio 2022

Domenica 23 gennaio, dalle ore 15 alle ore 18, Lucia Bellizia, terrà sulla piattaforma Zoom un seminario sulle stelle fisse, dal titolo Sirio e le altre stelle. L’evento è destinato ai Soci e ai non Soci, previa prenotazione.

vvv

sirio-e-le-altre-stellevvv
Johann Gabriel Doppelmayr – Il cielo boreale
Manoscritto di epoca e luogo di produzione sconosciuti

 

vvv
Delle stelle fisse verranno esaminate varie sfaccettature: quella storica, la astronomico/astrologica, la magica: con focus su Sirio, la luminosa α Canis Majoris. L’argomento, assai vasto, del quale la relatrice si occupa da molti anni, darà luogo in un prossimo futuro alla stesura di uno specifico testo.

Vi attendiamo con piacere!

Natale 2021 e Anno Nuovo 2022

23 dicembre 2021

Ai nostri Soci, ai nostri simpatizzanti e ai nostri lettori
vvv

buone-feste-2022

 

da parte di Lucia Bellizia e dell’Associazione Apotélesma tutta!

Incontro del 27 novembre a Milano – Conferenze on line del 28 novembre e del 5 dicembre 2021

6 dicembre 2021

Do notizia di due conferenze che ho di recente tenuto on line:

  • Le fonti e le trasmissioni dell’Astrologia, alle h. 17 di domenica 28 novembre, su invito del Cida, delegazione di Roma e Lazio e dell’Associazione L’Alchimista all’Opera. Si è trattato di un incontro di carattere divulgativo sulle principali fonti dell’astrologia. Ho inoltre inserito un breve excursus volto a illustrare i mezzi scrittori, attraverso i quali è sono giunti a noi i testi antichi e dunque anche quelli di argomento astrologico.
  • Il rapporto di Dante con l’astrologia e la magia, alle 16 di domenica 5 dicembre. L’incontro organizzato da Apotélesma per augurare ai Soci buone feste ed aperto anche a chi si fosse prenotato, verteva sul XX Canto dell’Inferno di Dante, dedicato alla bolgia degli indovini.  Un’occasione per parlare di indovini e astrologi antichi, mitologici o realmente esistiti: essi che vollero veder troppo davante, sono condannati da Dante, per la legge del contrappasso, ad avanzare con la testa volta all’indietro; e per parlare anche della posizione di Dante nei confronti dell’astrologia e della magia, nonché di storia della divinazione.

Inoltre il 27 novembre mi sono recata a Milano, per prendere parte all’incontro benefico organizzato dallo staff di Una mano dalle stelle, di cui avevamo già dato per tempo annuncio: ringrazio ancora una volta gli organizzatori per avermi invitato ed avermi dato la possibilità di fare anch’io la mia (piccola) parte. Ho ritirato inoltre la mia copia del libro “Una mano dalle stelle – Oroscopo 2022 “, alla cui stesura ho partecipato con un articolo sulla storia dell’astrologia. Libro che vi invito ad acquistare, visto che anche in questo caso i proventi saranno devoluti in beneficenza. Ho trascorso un pomeriggio piacevole, nel quale ho rivisto vecchi amici e ne ho conosciuto di nuovi.
...

foto-milano

Ecco un’immagine che mi vede “al lavoro” a Milano
.
..

A breve vi daremo notizia delle iniziative che l’Associazione ha in programma per il 2022. Seguiteci per esserne partecipi!
.