2 febbraio 2019

Cari soci, cari lettori,

diamo qui di seguito notizia dei prossimi eventi ai quali il nostro Presidente parteciperà in rappresentanza di Apotélesma, la cui attività, ci piace ricordare, si propone come da oggetto societario di:

–    divulgare la corretta conoscenza e lo studio rigoroso dell’arte astrologica, delle sue basi astronomiche, filosofiche, storiche e culturali in genere;
–    combattere gli equivoci, l’approccio superficiale e disinformato, le mistificazioni, le falsificazioni di ogni tipo, le speculazioni commerciali e finanziarie di cui essa è oggetto;
–    favorire, in Italia e all’estero, i contatti, la collaborazione, lo scambio di dati e conoscenze tra gli studiosi di astrologia, e tra questi e gli studiosi di altre scienze o discipline.

Venerdì 8 febbraio nella Sala dei Chierici della Biblioteca Berio di Genova (che in passato ha ospitato anche alcuni dei nostri annuali Convegni) si terrà la quarta “Giornale mondiale del greco”, un evento pubblico, organizzato da Centrum Latinitatis Europae e che in quest’occasione ha quale tema conduttore “Il viaggio delle idee dalla Grecia antica all’attualità“. Lucia Bellizia interverrà con una conferenza dal titolo: Un astronomo di lingua greca le cui opere hanno sfidato il tempo: Claudio Tolemeo, conferenza nella quale, dopo un breve excursus sull’astronomia greca precedente, traccerà un profilo di Claudio Tolemeo, che fu astronomo ma non solo: esponente della famosa scuola alessandrina, scienziato dai molteplici interessi, spaziò in vari settori del sapere umano. Scrisse infatti anche trattati di geografia, musica, ottica, filosofia, astrologia ed astro-meteorologia, ponendosi come incontrastata autorità nei secoli successivi, tanto da essere definito θειότατος καἰ σοφώτατος, più che divino e sapientissimo.

giornata-mondiale-del-greco

La locandina

A seguire, ospiti della piattaforma del Salotto astrologico di Astrolabs (https://astrolabs.it/), una conversazione sul tema della divinazione. Si tratta di un argomento che il nostro Presidente si riprometteva di trattare da molto e che affronterà ovviamente con gli strumenti che le vengono dai suoi studi classici. E’ la divinazione, come noto, la (pretesa) arte di conoscere il futuro mediante simboli e segni esterni o mediante manifestazioni dirette della divinità. Essa risponde ad una delle esigenze psicologiche da sempre proprie dell’essere umano: dissipare la paura che un evento accada o dar corpo al contrario alla speranza che esso accada. L’antichità classica (Cicerone, De divinatione, I, 6, 11; II, 11, 26) divide la divinazione o mantica in due grandi categorie: mantica induttiva e mantica intuitiva. La prima (μαντική ἔντεχνος o τεχνική, lat. divinatio artificiosa) si fonda sull’interpretazione di segni obiettivi e richiede la conoscenza di una vera e propria scienza divinatoria da parte dell’interprete; la seconda (μαντική ἄτεχνος o ἀδίδακτος, lat. divinatio naturalis) trae fondamento dall’ispirazione diretta da parte della divinità o d’altra figura sacrale di cui il profeta o il veggente si fa tramite ed interprete. La mantica induttiva si basa sul materiale più disparato: i fenomeni celesti e meteorici, il comportamento di singole specie animali o la forma delle viscere di alcuni di loro, le nascite mostruose di animali o uomini, i segni speciali delle mani o di altre parti del corpo etc. La mantica intuitiva comprende invece tutte quelle forme di divinazione, nelle quali la visione profetica si realizza senza il tramite di segni e su piani di coscienza diversi da quello della veglia (dal sonno al furore estatico).  Chi volesse accedere all’evento può collegarsi al sito: https://global.gotomeeting.com/join/137282333.

vvv

la-divinazione

L’annuncio
vvv

In aprile poi una conferenza davvero interessante e soprattutto impegnativa! Nell’ambito del Convegno organizzato a Münchingen (nei pressi di Stuttgart) da Anne C. Schneider & Gerhard Lukert, Lucia Bellizia parlerà del tema dell’Unità di Italia. Ecco il titolo: Die Einigung Italiens: ein langer und beschwerlicher Prozess. Questo l’abstract: Für den Geschichtsforscher ist es eine schwere Aufgabe festzustellen, wann ein Volk zu einer Nation wird: Der Prozess der Einigung durchläuft notgedrungen mehrere Stufen, und die offiziellen Daten sind oft eher ein Schlusspunkt als ein Anfang. Kann die Mundanastrologie helfen, die richtigen Daten zu finden? Per i non tedescofoni: L’unità d’Italia: un processo lungo e faticoso. Come ogni storico sa, non è semplice stabilire quando un popolo diviene Nazione… e così è stato per la nostra. Un processo del genere attraversa più di una tappa e le date ufficiali costituiscono spesso più che una data di partenza, quella di arrivo. Un processo che, oseremmo dire, non è forse neanche terminato. Ma tornando alla conferenza, si tratta di temi di evento, esaminando i quali si spera di mettere qualche punto fermo… una bella sfida! Ma occorre provarci, ist es nicht wahr?

invito-stuttgart

Die Tagung

Vi terremo aggiornati, come sempre, su come si saranno svolti questi eventi!