­

6 ottobre 2018: XI Convegno della nostra Associazione

Di |Eventi|

27 agosto 2018

Avrà luogo a Genova sabato 6 ottobre 2018 – dalle ore 9 alle ore 18 – nella sala Michelangelo dell’Hotel Bristol Palace l’XI Convegno di Apotélesma, dal titolo

Il cielo sopra e dentro di noi

Ve ne diamo notizia con gioia e con orgoglio, sicuri che l’entusiasmo e la cura con cui lo stiamo organizzando renderanno questa manifestazione buona continuatrice delle precedenti, che – ci sia permesso – tanto consenso tra il pubblico e tra gli studiosi hanno raccolto. Attendiamo dunque numerosi voi e tutti coloro con i quali vorrete condividere la notizia dell’evento, certi di non deludervi! Il nostro obiettivo principe è come sempre quello di unire l’eccellenza culturale al piacere di stare insieme e quindi anche la parte conviviale troverà il suo spazio nell’economia della giornata. Chi fosse interessato potrà leggere qui il programma corredato dagli abstract, di questa che si annuncia una giornata veramente stimolante e proficua.

immagine-convegno-2018

L’immagine-logo del nostro Convegno
K. F. Schinkel, Palazzo della Regina della Notte
scenografia per il Flauto magico di Mozart, 1815

bbb

Attiriamo la vostra attenzione su un cammeo che renderà l’evento ancor più ricco: la partecipazione di Felice Stoppa (www.atlacoelestis.com), che proietterà e commenterà un inedito video dal titolo Muhammed Bin Muwajid Elardhi, Globo celeste, Maragha 1279 in Adolph Drechsler. Verranno inoltre presentati due libri: I cento giorni del Duca di Laura Malinverni e Lo scarabocchio di Marisa Paschero. A conclusione della giornata Davide Lavezzari eseguirà alcuni brani alla chitarra classica.

Per prendere parte al Convegno ed al pranzo è obbligatoria la prenotazione. Per quanto riguarda gli Atti, si precisa che essi verranno prodotti in limited edition e che verranno consegnati all’ingresso a coloro che si saranno prenotati: il loro costo è compreso nel contributo spese che verrà preventivamente recuperato al fine di sostenere i costi della sala e dell’organizzazione tutta (si prega di contattare entro il 15 settembre info@apotelesma.it oppure il 334 1137375). Rimaniamo a disposizione per qualsiasi problema di carattere logistico (come ad esempio la prenotazione degli alberghi etc.): a questo proposito anticipiamo di aver concordato prezzi particolarmente convenienti, sia per la camera singola che per la doppia, con alcuni alberghi situati nel quartiere di Albaro Boccadasse. Questa sistemazione permetterà a tutti di raggiungere facilmente l’Hotel Bristol Palace e di prendere parte con minimo spostamento alle cene organizzate per le sere di venerdì 5 e sabato 6.

***

L’Hotel Bristol Palace si trova in Via XX Settembre 34 (http://www.hotelbristolpalace.it/), a 15 minuti a piedi dalla Stazione Brignole.

Abbiamo dato notizia dell’evento anche su FB: seguendo la discussione è possibile tenersi sempre aggiornati sulle eventuali novità!

L’eclissi lunare del 27 luglio 2018

Di |Eventi|

28 luglio 2018

L’Associazione Culturale Apotélesma ha organizzato un incontro dedicato all’osservazione ed al commento dell’eclissi totale di Luna, prevista per ieri 27 luglio e visibile anche a Genova.
Questo il programma:

  • Ore 18: Conferenza a cura della Dott.ssa Lucia Bellizia, Presidente dell’Associazione, sul perché si produca un’eclissi e sui significati che l’astrologia antica, con particolare riferimento alla Tetrábiblos di Claudio Tolemeo, attribuisce dal punto di vista previsionale ad eventi astronomici di questo tipo. La conferenza ha avuto luogo a Genova, in Salita Santa Caterina 6/2.
  • Ore 19 e 30: Apericena presso La Bruschetteria in Via di S. Sebastiano, 44R.
  • Ore 21: partenza per il Piazzale del Monte Fasce, per osservare al telescopio l’eclissi, ma anche Venere, Marte, Giove e Saturno, nonché le stelle del Triangolo estivo (Altair, Deneb e Vega).

Verso le 18 la relatrice e il pubblico si sono ritrovati insieme per trascorrere insieme il pomeriggio e la serata, così come stabilito. La conferenza ha riscosso molto interesse e numerose sono state le domande, sia sulla tecnica interpretativa adoperata, che sugli esiti che è lecito, secondo gli antichi astronomi/astrologi, attendersi da un evento astronomico di questo tipo.

vvv

eclissi-di-luna

Spiegazione astronomica di un’eclissi lunare:
perché accada i tre corpi celesti devono essere perfettamente allineati

vvv

al-lavoro

Lucia Bellizia dà inizio alla conferenza

vvv

Anche l’apericena, a base di assaggi vegetariani, è risultata assai gradita, contribuendo a creare un’atmosfera decisamente conviviale, nella quale i discorsi e le domande hanno avuto lietamente seguito. E per finire l’osservazione, che, guastata all’inizio da un po’ di foschia, ha potuto poi avere luogo come atteso e sperato.

vvv

la-luna-e-marte-il-27-luglio

La Luna, tutta di rosso ammantata, e più sotto Marte

vvv

Madonna Luna e il cielo hanno dato spettacolo, regalandoci la possibilità di ammirarli e di trascorrere, assieme ad appassionati ed amici, momenti davvero istruttivi!

Di ritorno dal XVIII Convegno Astrologico Torinese

Di |Eventi|

10 giugno 2018

Si è svolto a Torino, nelle giornate del 9 e 10 giugno, il XVIII Convegno Astrologico Torinese, organizzato dall’ottima Grazia Mirti e dal suo staff: l’evento, di cui avevamo dato annuncio e il cui programma era leggibile anche sul nostro sito,  aveva quale argomento L’astrologia delle rivoluzioni. Possiamo dire senza tema di smentita che si è trattato di un evento perfettamente riuscito: pubblico numeroso e partecipe, relatori all’altezza delle attese, relazioni varie e tutte di grande interesse. Il nostro Presidente, Lucia Bellizia ha portato un proprio contributo con un saggio dal titolo La caduta dell’Ancien Régime, che aveva come argomento la prima Rivoluzione francese (1789-1799), momento che fu preceduto dall’apparizione nei cieli della cometa 35P/Herschel-Rigollet e che segnò per la Francia un momento di gravissimo turbamento politico e sociale: si concluse infatti con l’abolizione della monarchia assoluta. Sono state presentate la carta della presa della Bastiglia e le geniture di Louis XVI e di Marie-Antoinette, gli ultimi sovrani dell’Ancien Régime, che in quei rivolgimenti persero entrambi la vita sulla ghigliottina.

www

con-grazia

Grazia Mirti e Lucia Bellizia

vvv

con-le-amate-stelle

Ancora un momento della conferenza

 

Il sabato si è concluso con una piacevole cena in terrazza a casa Mirti, sotto il complice manto delle stelle; splendida occasione per conversare con amici di vecchia data e per acquisirne di nuovi. Decisamente uno dei Convegni Torinesi più interessanti cui abbiamo partecipato ed assistito. Chi volesse acquistare gli Atti può rivolgersi a astrologiacongraziamirti@gmail.com.

12 maggio 2018: Convegno all’Università di Genova

Di |Eventi|

12 maggio 2018

Si è svolto oggi il Convegno organizzato da Aispes (Associazione Internazionale per lo Studio del Pensiero Esoterico e Simbolico), che prevedeva il seguente programma:

vvv

convegno-stravaganza-1

convegno-stravaganza-2

Convegno: La stravaganza nelle arti: genio e follia

vvv

L’evento, promosso col patrocinio della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Genova, ha avuto luogo nell’Aula A di Via Balbi 4; sia il titolo La stravaganza nella arti:genio e follia sia le relazioni annunciate lasciavano presagire momenti di grande spessore e così è stato. Lucia Bellizia ha presentato un saggio dal titolo Salvador Dalì o della sregolatezza che si fa arte, nel quale, dopo aver brevemente illustrato la biografia del pittore spagnolo, ne ha illustrato i tratti salienti del carattere alla luce del dettato dell’Astrologia antica.

vvv

maggio-2018

Paolo Aldo Rossi, Ida Li Vigni e Lucia Bellizia

 

Per quanto riguarda gli interventi degli altri relatori, non possiamo che sottolinearne, senza tema di smentita, la bellezza e la varietà: il tempo è letteralmente volato permettendo al pubblico, ma crediamo a tutti i convenuti, di portare via con sé qualcosa di nuovo e di prezioso. Un ringraziamento doveroso agli organizzatori, Ida Li Vigni e Paolo Aldo Rossi, per aver proposto l’evento e per aver radunato tanto parterre.

Nel corso della giornata è stato inoltre presentato il volume che raccoglie gli interventi del Convegno Lo straniero/Lo sconosciuto, che si tenne il 9 aprile 2017 nella stessa sala e al quale participò anche Lucia Bellizia.

A chi non ha potuto essere con noi oggi, ricordiamo che a breve ne saranno stampati gli Atti anche dell’odierno incontro.

XVIII Convegno Astrologico Torinese – Torino, 9 e 10 giugno 2018

Di |Eventi|

2 maggio 2018

Sabato 9 giugno dalle ore 9,00 alle ore 18,30 avrà luogo a Torino, presso l’Hotel Concord (Via Lagrange 47, a 100 m. dalla Stazione di Porta Nuova) il XVIII Convegno Astrologico Torinese dal titolo:

Astrologia delle Rivoluzioni

Organizzatrice la nota astrologa Grazia Mirti, donna di vasta cultura e non solo astrologica, che domenica 10 giugno porterà il proprio contributo, parlando per l’intera mattinata sul tema “Le Rivoluzioni nell’interpretazione astrologica: passate, attuali, future”.

Questo il programma:xxx


convegno-torino-2018-2xx

xxxx

Attiriamo la vostra attenzione inoltre sul fatto che, nel pomeriggio di domenica 10 giugno, sarà possibile visitare tutti insieme la Palazzina di Caccia di Stupinigi, capolavoro settecentesco di Filippo Juvara, di recente restaurato e riaperto al pubblico.

Qui le modalità di partecipazione al Convegno (obbligatoria la prenotazione):x

convegno-torino-2018-1xx

xxx

A questa edizione partecipa anche Lucia Bellizia con un saggio dal titolo La caduta dell’Ancien Régime, che avrà come argomento la prima Rivoluzione francese (1789-1799), momento che fu preceduto dall’apparizione nei cieli della cometa 35P/Herschel-Rigollet e che segnò per la Francia un momento di gravissimo turbamento politico e sociale: si concluse infatti con l’abolizione della monarchia assoluta. Verranno presentate la carta della presa della Bastiglia e le geniture di Louis XVI e di Marie-Antoinette, gli ultimi sovrani dell’Ancien Régime, che in quei rivolgimenti persero entrambi la vita sulla ghigliottina.

Più avanti faremo seguire, come di consueto, ampio reportage di tutto l’evento, al quale vi invitiamo a partecipare numerosi: la varietà e l’esperienza dei relatori presenti è certamente in grado di accontentare anche i palati più esigenti.

14 marzo 2018: Ecco la presentazione presso la Biblioteca Universitaria di Genova del trattato di Claudio Tolemeo

Di |Eventi|

15 marzo 2018

Ha avuto luogo ieri, mercoledì 14 Marzo 2018 alle 17, presso la Biblioteca Universitaria di Genova, l’annunciata presentazione del libro Claudius Ptolemaeus Apparizioni delle stelle inerranti e raccolta di indicazioni sui mutamenti del tempo (introduzione, traduzione e commento a cura di Lucia Bellizia, prefazione di Paolo Aldo Rossi, Savona, InSedicesimo, 2017). E’ intervenuta la curatrice, Lucia Bellizia, introdotta dal Prof. Claudio Bevegni, docente presso l’Università degli Studi di Genova; non ha potuto purtroppo essere presente il Prof. Paolo Aldo Rossi, trattenuto a casa da noiosi, ma per fortuna passeggeri problemi di salute. Splendida la location, partecipe ed attento il pubblico cortesemente intervenuto.

vvv

biblio-3

Lucia Bellizia, Claudio Bevegni, Manrico Murzi, Roberto Marcuccio

CCC

Dopo l’iniziale saluto del Dott. Roberto Marcuccio, Direttore della Biblioteca Universitaria, ha preso la parola il Prof. Bevegni, che fu relatore della tesi di Lucia Bellizia in Filologia Greca, tesi che costituì il nocciolo del libro che è stato ieri presentato. L’illustre docente ha illustrato la temperie culturale dell’epoca imperiale, nella quale si formò e visse Claudio Tolemeo,  studioso dai molti interessi scientifici, che spaziano dalla geografia all’astronomia, dall’ottica all’astrologia. A seguire poi la curatrice, che ha esposto i punti nodali del trattato oggetto della presentazione: quando e perché un astro diviene visibile, fondamenti dell’ astrometeorologia e stesura da parte dei principali astronomi del mondo greco di calendari basati sulle levate e tramonti eliaci delle stelle di più elevata magnitudo apparente.

vvv

prima-pagina-presentazione

La slide di apertura della presentazione

 vvvindice-libro

Questo l’indice del libro

vvv

Un pomeriggio decisamente ricco di spunti culturali, dedicato ad un grande scienziato dell’antichità e reso possibile dall’ospitalità della Biblioteca Universitaria di Genova ed al suo Direttore, che ancora ringraziamo, dalla dotta compartecipazione del Prof. Bevegni e last but not the least dal pubblico presente!

E sia lieve anche a te il cammino……

Di |Eventi|

9 marzo 2018

Cara piccola Cece, dolce compagna di studi, sia lieve anche a te il cammino!
VVV

cece-nel-vecchio-cestino

Continuerai da lassù a studiare con me
VVV

Aspettami paziente al Ponte dell’Arcobaleno, Boncina amore.

14 marzo 2018: presentazione presso la Biblioteca Universitaria di Genova del trattato di Claudio Tolemeo sulle Apparizioni delle stelle inerranti

Di |Eventi|

26 febbraio 2018

Avrà luogo mercoledì 14 Marzo 2018 alle 17, presso la Biblioteca Universitaria di Genova, la presentazione del libro Claudius Ptolemaeus Apparizioni delle stelle inerranti e raccolta di indicazioni sui mutamenti del tempo (introduzione, traduzione e commento a cura di Lucia Bellizia, prefazione di Paolo Aldo Rossi, Savona, InSedicesimo, 2017). Introdurranno Claudio Bevegni  e Paolo Aldo Rossi, docenti presso l’Università degli Studi di Genova; interverrà la curatrice Lucia Bellizia.
L’ingresso è libero e gratuito.

 

locandina

Ecco l’invito

 

E questa è la splendida sala in cui avrà luogo l’evento:

VVV

biblioteca-universitaria-genova-sala-conferenze

Biblioteca Universitaria di Genova – Sala Conferenze
vvv

Giova ricordare che Claudio Tolemeo visse nel II secolo, l’età d’oro dell’Impero, nella quale fu portata a termine la fusione spirituale tra il mondo greco e quello latino. L’unione di letteratura, filosofia e civiltà greco-latina diede origine a quella che chiamiamo ancora oggi cultura classica. Un’epoca in cui trionfò il gusto per l’antico, in cui gli artisti cercarono di ricreare e migliorare quanto era stato prodotto in passato, in cui i filosofi rielaborarono e approfondirono le correnti ellenistiche, soprattutto lo stoicismo (che vide tra i suoi maggiori esponenti il liberto Epitteto e l’imperatore Marco Aurelio), in cui molti scrittori, a conferma di quest’opera di fusione in corso nell’Impero, ebbero i loro natali nelle province (Apuleio in Africa; Luciano in Mesopotamia; Elio Aristide in Asia Minore). Questa è la temperie in cui si formò ad Alessandria Claudio Tolomeo, che diede alla teoria geocentrica quella veste che avrebbe resistito fino al XVI sec.; in cui Galeno di Pergamo elaborò i suoi studi in campo medico. L’Accademia è dunque il luogo opportuno ed adatto, in cui ricordare il contributo dato dalle opere di questo grande scienziato del passato, all’evoluzione ed alla storia del pensiero umano. La relatrice e gli illustri docenti che introdurranno la presentazione vi attendono numerosi!

 

Biblioteca Universitaria di Genova   Tel. +39 010 254641
bu-ge.eventi@beniculturali.it
www.bibliotecauniversitaria.ge.it
‘vieni >> @lla tua biblioteca’

Seminario a Firenze sulle stelle inerranti

Di |Eventi|

19 febbraio 2018

Ieri, domenica 18 febbraio 2018, Lucia Bellizia ha tenuto presso la sede del CIDA (Centro Italiano Discipline Astrologiche) di Firenze un seminario dal titolo Il ruolo delle Stelle Fisse in Astrologia. L’invito era giunto molto gradito, in quanto si tratta di argomento assai caro alla relatrice, che lo ha approfondito fino a farne l’oggetto della propria tesi di laurea in Filologia greca. Come il cultore della materia ben sa, nella moderna astrologia è divenuto praticamente nullo l’uso delle stelle, che furono dai Greci chiamate inerranti, cioè prive di movimento, e tenute distinte da quelle che invece si muovono e che sono dette pianeti ovvero erranti. Al contrario nell’astrologia antica fu considerato importantissimo il loro concorso nel giudizio, sia nel comparto della cattolica (quella parte cioè dell’astrologia che rivolge la propria attenzione non agli eventi del singolo, bensì a quelli più generali, che coinvolgono intere città o popolazioni e quindi alla meteorologia, ma anche ai terremoti, alle inondazioni, ai raccolti, alla guerra e così via) che della genetliaca. Per quanto riguarda l’uso delle stelle fisse in quest’ultimo comparto, gli astrologi antichi notarono geniture di uomini insigni o molto ricchi nelle quali né i luminari né le benefiche erano angolari, anzi erano addirittura cadenti: e non si sarebbe potuto comprendere il perché di tanto bene, senza osservare che particolari stelle brillanti erano presenti agli angoli o in congiunzione con la Luna. Le stelle fisse esplicano dunque, un influsso sull’animo, sugli onori, sul corpo, sugli averi; agiscono poi oltre che secondo la natura planetaria loro assegnata, anche con una loro peculiare caratteristica, che è quella di provocare effetti improvvisi e veloci, imprevisti e grandi sia in positivo che in negativo. E’ quanto dichiara l’aforisma 29 del Centiloquium pseudo-tolemaico: “Gli astri inerranti arrecano fortune straordinarie e inaspettate, ma il più delle volte si concludono in infelicità a meno che i pianeti sostengano il loro successo”.

Di tutto questo ha parlato la relatrice (che è autrice della traduzione e del commento delle Fasi o Apparizioni delle stelle inerranti di Claudio Tolemeo, Casa Editrice InSedicesimo, 2017), soffermandosi in particolare sulle configurazioni e sull’effetto delle stelle fisse e sul giudizio che se ne può trarre in genetliaca e presentando a conclusione anche degli esempi. Ecco una bella immagine della giornata e del pubblico, che è d’obbligo ringraziare per essere stato partecipe ed attento:

nnn

firenze-2018

Cosa di più bello che parlare di stelle?
vvv

Un grazie anche alla Delegazione CIDA Firenze – Toscana (che ricordiamo ha sede presso lo Studio Elementi in Via Rosellini 10 50127 Firenze) e alla Delegata Nicoletta Zignani per la bella occasione e un caldo arrivederci a presto!

Una serata davvero ben riuscita

Di |Eventi|

25 gennaio 2018

Ieri sera, accettando un invito da parte dei Lions Club Genova Janua, Lucia Bellizia ha tenuto, nel salone delle feste del Ristorante Gran Gotto di Genova, una conferenza a scopo benefico: il ricavato è stato infatti infatti devoluto dagli organizzatori alla Fondazione Banca degli Occhi Lions Melvin Jones.
vvv

evento-lyons

L’invito ai Soci Lions

vvv

I Lions hanno infatti la conservazione della vista tra i propri obiettivi fondamentali sin dal 1925 e il loro lavoro in questo settore viene svolto ad ogni livello. Alcuni Clubs sponsorizzano autonomamente programmi di prevenzione e controllo utilizzando cliniche mobili; altri, in molte nazioni, finanziano campi di chirurgia oftalmica, nei quali vengono eseguiti gratuitamente interventi alla cataratta per tutti coloro che non possono permettersi questo tipo di cure mediche. Molti Clubs, infine, raccolgono occhiali da vista usati per distribuirli in altre nazioni più bisognose. Mettersi quindi a disposizione con una conferenza divulgativa dal titolo Un’arte ricca di fascino: l’astrologia è sembrato quantomeno doveroso.
La serata si è rivelata veramente ben riuscita, sia dal punto di vista culturale che conviviale. Dopo il rituale scambio di saluti e ringraziamenti la conferenza ha avuto inizio e l’astrologia è stata presentata sia dal punto di vista delle basi astronomiche che del passato ricco di anni e di fascino; è seguita poi un’illustrazione della sua utilità e delle sue possibili applicazioni, dal punto di vista della cattolica, della genetliaca e della catarchica (interpretazione di carte di evento). Impossibile ovviamente entrare nel dettaglio delle tecniche, ma il pubblico, numeroso e partecipe, ha seguito agevolmente l’esposizione (grazie anche agli esempi) e ha posto a conclusione davvero tante domande.
vvv

io-e-il-pubblico

Un momento della serata

 

E’ giunto poi il momento dell’ apericena: stuzzichini di varia foggia e sapore, risotto, bevande, alcoliche e non. L’atmosfera è divenuta ancora più calda e cordiale e sono continuate, tra un tocco di focaccia  e una frittellina salata (i tipici frisceu genovesi), le domande alla relatrice.

Insomma davvero una bella serata, che ha permesso di far conoscere meglio una disciplina, i cui contenuti sono troppo spesso fraintesi, di interagire con persone davvero piacevoli e soprattutto di raccogliere fondi per una buona causa. Un ringraziamento dunque alla Presidentessa del Club Janua, Dott.ssa Romoli, per questo gradito invito!